Archivio di marzo 2010

coverpornofagia1 211x300 Una sana dose di sesso, sangue e... Pornofagia!PORNOFAGIA

“Scioccante. Disgusto. Perverso. Ma al tempo stesso intriso di romanticismo decadente.

Amore, come ultima speme. Un amore lontano raggiungibile solo attraverso la sofferenza fisica, dove nell’orgia di corpi dilaniati da entità mostruose, lo spirito divino interviene e salva il mesto pellegrino dall’oscurità e dalla sofferenza eterna. E regala infine il tanto sospirato traguardo: amore. Amore puro e sincero. Amore che redime e cancella ogni macchia di peccato.
L’anima di nuovo candida è libera di vagare per il mondo con la forza della redenzione. Nuovamente capace di reggersi sulle sue gambe dritte come un tempo, forti come la roccia.
Lo sguardo fiero di colui che riconosce e non rinnega il suo passato, ma anzi ne usa l’incredibile forza negativa come monito ed imperituro ricordo.

Leggi il resto di questo articolo

concretebozzacop3 214x300 Sogni editoriali liberi ed irriverenti...CONCRETE vol. 3

“Numero speciale dedicato interamente a storie nere. Una volta tanto abbiamo voluto seguire una via, seppur nella nostra solita maniera: anarchica, insolente, folle. Otto piccole gemme oscure create da autori di primissimo piano. Un modo come un altro per festeggiare il nostro terzo anno di vita. Tre anni contro corrente. Tre anni contro i mulini a vento e le cassandre del piccolo mondo fumettistico italiano. Tre anni e oltre 20 autori pubblicati. Ricordo ancora la sera di tre anni fa, era estate e si rideva seduti ad un tavolo: disegnatori, autori, creativi, stralunati vari. Persone concrete. Il progetto nacque così, dalla spontaneità. E subito si propagò nelle nostre menti, così come lo spirito delle rivoluzioni infiamma gli animi. Noi ci armammo delle nostre idee e di un manipolo di vignette, illustrazioni e storie sgangherate. Tre anni dopo siamo ancora qua a soffiare su quel fuoco. Ardiamo e pubblichiamo. Ed il manipolo si fa sempre più consistente, tanto che si fatica a rientrare nei margini, nelle pagine. Ed allora? By all means, Leggi il resto di questo articolo »