MIKI 5

Scritto da Lorenzo Piscopiello, disegnato da Federico Piras, Gemma Stefanelli

L’orrore in cui vive Miki è reale. Lui ed i suoi piccoli amici combattono una lotta impari contro un mostro che ha un nome orribile: pedofilia. Non ci sono eroi mascherati in questo fumetto, ma persone vere e disperazione reale che sporcano i sogni di decine di bambini vittime abusate di bestie feroci. La risposta è l’urlo. Il dito puntato ad indicare i colpevoli, e se la legge (a volte collusa) non basta, la lama punisce l’offesa subita. La lettura è sconsigliata alle persone sensibili. Consigliata invece a tutti coloro che non vogliono girare la testa dall’altra parte!

Formato A5, 48 pag. b/n, brossurato, cover plastificata,  4 euro

1380316 217247348436898 1975943268 n 211x300 Miki

MIKI 3 – I capitoli dell’infanzia

Scritto da Lorenzo Piscopiello, disegnato da Federico Piras, Federico Gennari, Gemma Romanelli
44 pagine, formato A5, brossurato + cover plastificata, b/n su carta patinata opaca

Prezzo: 4 euro

Con questa produzione gli autori hanno deciso di parlare attraverso il linguaggio del fumetto, di un tema subdolo e “nascosto”: la pedofilia. Dopo i primi 2 violentissimi episodi, questo #3 inizia a scovare tra le pieghe dei ricordi, delle frasi non dette, per avvicinare i personaggi tra di loro, e farceli conoscere nella loro fragilità di bambini…

“I quattro “capitoli della furia” sono appena terminati e con questo terzo numero comincia un nuovo ciclo di episodi.
Cosa è successo finora? Tanto, e ancora nulla.
Abbiamo conosciuto Miki, Filo, Stella, Rambo e Sté, un gruppo di ragazzi che vestono gli scomodi panni dei giustizieri e che già si sono lasciati alle spalle i corpi massacrati di tre pedofili.
Abbiamo intravisto i fili di una regia nascosta tra questi cadaveri, ma è troppo presto sia per comprenderla che per svelarne gli artefici.
Abbiamo anche intuìto qualcosa negli occhi di Stella, forse amore.
Abbiamo notato poi la disponibilità di Marco, un prete molto vicino a Stella che ospita i ragazzi nella sua parrocchia.
In mezzo a tutto questo sono poi spuntate situazioni non definite, flash narrativi spentisi subito nel buio che dovrà essere indagato in futuro: un pedofilo torturato che sa qualcosa del passato di Miki, un poliziotto che fa visita a Don Marco, un incubo reale che sembra convivere con Miki, rituali e citazioni nel gioco oscuro di cinque ragazzi persi in un mondo di adulti.
Tutti elementi di una trama ancora sommersa che episodio dopo episodio verrà a galla.

I quattro “capitoli dell’infanzia” che ora ci attendono, e dei quali in questo numero trovate la prima parte, ci lanciano molto indietro nel tempo perché per comprendere il presente dovremo conoscere il passato.
E per capire l’angoscia di Miki dovremo rivivere la sua disperazione.”

copertina Miki ok Miki

______________________________________________________________________________________________________________

MIKI

Lorenzo Piscopiello, Federico Gennari, Federico Piras, Elisa Ciabini
Collana Oscure Visioni

52 pagine formato A5 (15×21) b/n – brossurato + copertina plastificata, carta patina opaca.
Prezzo: 4 euro

Una scia di sangue lega il quindicenne Miki al suo tormentato passato: tagli feroci, dolori centellinati, lente esecuzioni di condanne immediate.
La mano che guida il coltello di Miki è spinta dalla più nera vendetta e da un confuso tentativo di espiazione per un claustrofobico senso di colpa che rischia di annientarlo.
Vendetta, follia, angoscia, disperazione, dolore, espiazione, ma anche amore e amicizia: questi sono gli ingredienti di una storia nera che affronta il tema scomodo ma quotidiano della pedofilia, filtrato attraverso gli occhi di un ragazzo che vuole perdere tutto per poter ricominciare.
Attenzione, per l’argomento trattato e la crudezza della storia, si consiglia la lettura ad un pubblico adulto.

miki Miki